Negli ultimi anni si è sentito sempre più spesso parlare del brand The Balm: prodotti di qualità, packaging retrò e nomi accattivanti a prezzi, tutto sommato, di fascia media. Il post di oggi ha ad oggetto l'unica palette che abbia mai provato di questo marchio: la Shady Lady vol. 3.


(Da notare, apprezzatissima per ciò che mi riguarda, la dicitura "Wear faux fur!" ossia "Indossate pellicce finte!")

Esistono tre versioni di questa palette, questa è la terza. Il packaging è in cartone, con un grande specchio all'interno e la chiusura a calamita. Non è fornita di applicatori di alcun tipo. Contiene nove ombretti, disposti in cialde di medie dimensioni (1,6 grammi ciascuna), sei dei quali sono utilizzabili anche come eye-liner.



L'assortimento dei colori è soddisfacente, sono originali e non scontati. Mancano nuance neutre o di transizione ma chiaramente non rientrano nel concept della palette: da sola non basta, a mio avviso, per un makeup completo. I finish sono shimmer/satinati nella totalità delle colorazioni, mentre per quanto riguarda la texture è sicuramente una delle migliori mai provate: burrosa, morbida e fallout pari a zero (ricorda molto quella degli ombretti Urban Decay). Sfumabilitá e durata sulla palpebra sono, ugualmente, eccellenti. 

(Da destra: lusty lee, envious erin, racy kacy).

(Da destra: safe bet annette, runaround rebecca, come-hither heather)

(Da destra: open to offers olwen, all the way annie, guilty gwen)

Ho apprezzato tutto di questa palette: dai nomi al packaging, senza tralasciare, ovviamente, la qualità eccellente delle polveri. Il prezzo, più che onesto, si aggira sui 30 euro. Trovate The Balm a La Gardenia o on line su siti come Maquillalia. Sicuramente proverò altro di questo brand: mi intriga moltissimo, ad esempio, l'illuminante Mary-Lou Manizer.
Voi cosa ne pensate? 
La mia palette preferita? La Chocolate Bar di Too Faced, senza alcun dubbio! L'ho comprata circa un anno fa ed è ormai parte integrante della maggior parte dei miei makeup.


La palette è composta da 16 ombretti di differenti finish (opachi, perlati, shimmer) tutti a base di polvere di cacao, che conferisce loro un buonissimo profumo. Il costo si aggira sui 40 euro ed è reperibile da Sephora. 


È composta prevalentemente da toni neutri/caldi, alcuni sono leggermente polverosi ma la texture è, tutto sommato, buona. Ciò che più ho apprezzato sono state la sfumabilitá e la durata degli ombretti, il che la rende perfetta anche per i makeup più veloci.



(Gli swatch sono stati fatti per file, su pelle asciutta e senza primer. Da destra: Gilded Ganache, White Chocolate, Salted Caramel, Marzipan, Semi-Sweet, Hazelnut, Crème Brulee, Haute Chocolate).



(Da destra: Milk Chocolate, Black Forest Truffle, Triple Fudge, Strawberry Bon Bon, Candid Violet, Amaretto, Cherry Cordial, Champagne Truffle).

Come si nota dalle foto, la pigmentazione non è delle migliori e non è uguale per tutti i colori. Ciò non toglie, a mio avviso, la possibilità di un giudizio più che positivo: come ho accennato prima la sfumabilitá è eccezionale ed è impossibile formare macchie di colore, senza considerare che si ovvia facilmente alla scarsa scrivenza con l'utilizzo di un buon primer. Per questo motivo la trovo una palette adatta a tutte, anche alle meno esperte. Il range di colori, poi, è fantastico per le appassionate di colori caldi (come me). 
Voi l'avete già provata? La consigliereste o siete rimaste deluse?
  

Il post di oggi è dedicato a uno dei rossetti più belli che ho: Relentlessly Red di Mac. Immagino che non abbia bisogno di particolari presentazioni ma, piacendomi così tanto, ho voluto ugualmente dedicargli qualche riga. È un color fucsia/corallo acceso ma portabile e dal finish retro matte, fa parte della linea permanente ed ha un costo di 19 euro. Ho meditato molto sull'acquisto poiché avevo già Impassioned e temevo fossero troppo simili, in realtà pur parlando di colori quasi uguali, ci sono diverse differenze per quanto riguarda il resto. Partiamo dal finish: impassioned è un amplified, categoria che non amo particolarmente perché tende a colare durante il giorno e ad evidenziare le rughette; problema che non abbiamo invece con RR in quanto retromatte e quindi a lunghissima tenuta. Per quanto riguarda il colore, pur essendo simili, RR risulta più portabile e meno neon: personalmente riesco a sfruttarlo molto durante tutto l'anno, a differenza di impassioned, anche per questo motivo.
Ecco uno swatch comparativo (sx RR; dx Impassioned): 


Unica pecca è la tendenza a seccare le labbra, inoltre queste ultime devono essere perfettamente esfoliare ed idratate altrimenti ogni pellicina verrà, purtroppo, evidenziata. Nulla di irrisolvibile o che non valga la pena fare: il risultato finale è meraviglioso:


Consiglio a tutte questo rossetto: ottima qualità e colore particolarissimo, a mio avviso un vero e proprio must di Mac. Trovo inoltre che sia un'alternativa migliore a Impassioned per via del finish.
Voi cosa ne pensate?

Chi di voi non ha mai sentito parlare del brand Gerard Cosmetics? Se seguite i trend sui social e su YouTube, avrete sicuramente visto i loro rossetti dal meraviglioso packaging dorato, i loro kit sopracciglia e per lo sbiancamento dentale o i loro gloss luminosi. Da tempo ️volevo provare l'ormai celebre "1995", rossetto creato in collaborazione con la youtuber Jaclyn Hill, sul trend delle "Kylie Jenner Lips": occasione perfetta è stato il loro coupon che, in occasione del nuovo anno, offriva il 40% di sconto su tutti i prodotti con le spese di spedizione (internazionale tracciata compresa) in omaggio.
Invogliata dallo sconto e dalla vasta gamma di colori presente sul sito, ho acquistato altri due rossetti: Nude e Tequila Sunrise. Non ho avuto problemi con la dogana e mi è arrivato tutto nel giro di due settimane; ottimo e disponibilissimo il servizio clienti (ho avuto un problema con il track, da loro tempestivamente e gentilmente risolto).
Ho pagato i rossetti intorno agli 8 euro ciascuno, fra cambio favorevole e sconto, ma a prezzo pieno vengono 14,90€.




Il packaging è esteticamente molto bello ma non particolarmente resistente, lo si capisce al tatto. L'odore è poco gradevole, piuttosto sintetico, ma non permane sulle labbra. Tutti i rossetti della linea hanno un finish opaco ma non secco: una via di mezzo fra i satin e i matte di Mac. L'applicazione è scorrevole e il prodotto è a lunga tenuta, su di me dura una mattinata completa se non mangio cibo particolarmente unto; consiglio comunque l'utilizzo di un burrocacao come base in caso di labbra secche, come nel mio.

Nude:

Tequila Sunrise:

1995:

I colori più particolari sono senza dubbio 1995 e Tequila Sunrise; gli altri presenti sul sito mi sembravano troppo simili ad altri già in mio possesso. Nel complesso sono prodotti molto buoni e i colori decisamente belli, mi sono trovata molto bene e li consiglio, soprattutto tenendo conto della frequenza con cui vengono proposti sconti e coupon e della gentilezza del servizio clienti. Sicuramente proverò anche i gloss!
Spero che la recensione sarà utile a chi legge: non ne ho viste molte in italiano. Per qualsiasi dubbio o comparazione con altri colori che possono sembrare simili, non esitate a commentare :)


Labbra voluminose e morbide… come un cuscino.
Pillow Lips, natural volumizing lip balm
Pillow Lips by Neve Cosmetics è il nuovo trattamento in stick che intensifica il volume delle labbra grazie ad una sinergia di ingredienti naturali e vegetariani.
La sua formula è arricchita da uno specialeestratto vegetale marino dall’azione volumizzante, l’olio di alga Dictyopteris. Questo prezioso ingrediente stimola gli adipociti presenti nella mucosa labiale a restituire volume alle aree carenti.
Pillow Lips ha un finish trasparenteimpreziosito da una speciale satinatura che contribuisce otticamente a conferire volume. La sua texture liscia e burrosa avvolge le labbra con estrema piacevolezza, senza pizzicare.
Il volume delle labbra risulta più definito e la superficie appare più levigata ed uniforme. 
Il film leggero e non appiccicoso di Pillow Lips fornisce protezione dalle aggressioni climatiche e allo stesso tempo previene la perdita di acqua dai tessuti. Ideale quindi per preservare l’idratazione e l’integrità delle mucose labiali contrastando screpolature e secchezza.
La formula si avvale di pregiati oli vegetali naturali tra cui olio di Argan noto per dare morbidezza e nutrimento ed olio di Vinaccioli per contrastare l’invecchiamento cutaneo e prevenire la formazione di piccole rughe. 
Pillow Lips si applica sulle labbra asciutte ogni volta che queste necessitano di cura, volume ed idratazione. 
L’utilizzo costante favorisce l’efficacia dei suoi principi attivi sulle labbra.

Pillow Lips è un prodotto vegetariano, italiano e Made in Italy.
Debutterà mercoledì 28 gennaio su www.NeveCosmetics.it.

Sono sempre stata una persona abitudinaria che crede nell'avere poche cose ma della qualità migliore che si possa trovare sul mercato. Ammetto di aver ceduto, negli ultimi due anni, allo shopping compulsivo di makeup che sembrava aver coinvolto tutte noi ma, per fortuna, senza fare troppi danni. Ultimamente, infatti, ho iniziato a prediligere brand di fascia maggiore ma limitando gli acquisti ad un paio di prodotti al mese.
Possiamo contare i blush della mia makeup collection sulle dita di una mano: tutti sul classicissimo rosa pescato, colore passepartout che adoro. Il mio preferito, nonché più usato, è il Fleur Power di Mac:





Se volete provare un blush Mac e non sapete su cosa orientarvi, vi consiglio di provare questo colore: oltre a star bene sulla stragrande maggioranza delle carnagioni, si sposa bene con qualsiasi look. Non ha perlescenze, nonostante la dicitura "satin" sull'etichetta, bensì un finish molto delicato e leggermente glow. Lo consiglierei, quindi, anche alle persone dalla pelle problematica o dai pori dilatati: io stessa appartengo a questa categoria e posso garantirvi che non accentua minimamente il problema. Texture, durata e sfumabilitá sono ottime, è un blush a prova di errore: trovo che l'eccessiva pigmentazione in un prodotto per il viso non sia sempre un pregio poiché si rischia l'antiestetica "macchia" di colore impossibile da sfumare.
Il prezzo è, come per tutti i blush Mac, circa 18 euro. Ecco lo swatch su una carnagione medio/chiara (sono un nc25)


Fatemi sapere cosa ne pensate e se lo avete provato anche voi! ❤️
La MUA, famoso brand inglese low-cost, ha lanciato sul mercato due palette dalle colorazioni molto simili alle celeberrime Naked di Urban Decay: la Undress Me e la Undress me too. Ho fatto un ordine tempo fa dal sito MUA, acquistando proprio la Undress me too, e dopo mesi di utilizzo voglio parlarvene.


È composta da 12 ombretti, le cui colorazioni e finish sono praticamente identiche alla Naked 2.


Ecco gli swatch: sono su pelle asciutta, senza primer, applicati con la spugnetta in dotazione:


Penso che sia una palette poco adatta a chi è già esperto col make-up, che quindi è abituato a gestire ombretti molto pigmentati e ad usare i pennelli. Il problema che ho riscontrato è semplicemente la gran differenza di resa sull'occhio rispetto allo swatch sulla mano. Nonostante l'utilizzo del primer, faccio molta fatica a prelevarli con i pennelli ma soprattutto a sfumarli: se non si fa attenzione c'è il rischio che si mischino fra loro, creando così un unica macchia di colore indefinita. Inoltre, la durata è davvero scarsa (parlo delle 5 ore al massimo). Ultimo difetto: la polverositá delle cialde. Ecco com'erano ridotte dopo un semplice swatch (e vi garantisco che non ho la mano pesante!)


Certo, per una ragazza, magari giovanissima, abituata ad usare un solo ombretto sulla palpebra mobile, questo prodotto fa al caso suo dato anche il prezzo molto basso di 4,70€. Per quanto mi riguarda l'ho acquistata per pura curiositá: non avevo molte aspettative per fortuna, nonostante le innumerevoli recensioni positive! 
In sostanza ve la consiglio solo se siete molto giovani o alle prime armi con il make-up, essendo una palette che mal si presta a sfumature particolari. Se invece siete molto esperte e avete intenzione di acquistare palette economiche ma di qualità, vi consiglio di provare le Sleek.
Baci ❤

Il post di oggi è dedicato ad una palette che adoro: la Naked Basics di Urban Decay


Essendo già molto famosa non ha bisogno di particolari presentazioni, contiene sei ombretti (uno satinato, cinque opachi) dalle tonalità neutre e indispensabili per ogni makeup.
Sono tutti molto pigmentati e si sfumano facilmente senza perdere intensità; di contro trovo siano leggermente polverosi ma è una caratteristica comune a quasi tutti gli ombretti opachi in commercio. Il costo è di circa 25 euro ed è reperibile on line e da Sephora.


Nonostante i dubbi iniziali, è stato un acquisto di cui non mi sono affatto pentita: avendo già la Elegantissimi pensavo che questa sarebbe stata inutile, essendo palette dalle colorazioni molto simili. In realtà la Naked Basics è molto più pratica e comoda per le dimensioni, oltre alla qualità nettamente migliore degli ombretti. Se dovessi consigliarvene una, opterei decisamente per questa!

Fatemi sapere cosa ne pensate ❤
Buonasera! Torno a scrivere dopo quasi un anno, complici l'insistenza di una cara amica e un'applicazione che facilita non poco la pubblicazione dei post. Oggi voglio parlarvi di uno dei miei rossetti Mac preferiti: So Chaud


Appartiene alla categoria "matte": texture opaca e a lunga tenuta, pur mantenendo una certa confortevolezza sulle labbra. Il colore è un rosso a base aranciata ed è il sostituto perfetto del fratello più famoso: Lady Danger. È a quest'ultimo che puntavo ma, essendo perennemente esaurito, la make up artist mi ha consigliato di optare per il So Chaud visto che è solo leggermente più arancio, ma la differenza è davvero impercettibile. Vi garantisco che indossati sono identici!
Il costo, come per tutti i rossetti Mac, è sui 18 euro, giustificatissimo data la qualità.
Per quanto mi riguarda è stato un ottimo acquisto: nonostante sia un colore aranciato trovo stia molto bene anche sulle carnagioni più chiare come la mia.


Fatemi sapere cosa ne pensate! Secondo me è uno di quei rossetti Mac belli ma sottovalutati...
Baci baci ❤



French Royalty, la nuova collezione minerale/naturale Neve Cosmetics.

Ispirata allo sfarzo mondano delle corti francesi del 1700: un regno di pietre rare, metalli preziosi e lussi quotidiani ostentati con naturalezza.
Gli occhi seducono vestendosi di luce: ori, argenti, zaffiri e vanitose satinature crepuscolari.
Labbra e guance dal nobiliare pallore ammaliano con delicati riflessi mauve.

La collezione French Royalty è composta da quattro ombretti minerali, due blush minerali e due biomatite occhi.
Tutti i prodotti della collezione sono adatti anche a vegetariani e vegani.
Il lancio della collezione French Royalty è previsto mercoledì 7 novembre 2012 su www.nevecosmetics.it


ombretto minerale Chateau
Duochrome marrone malva con satinatura verde pistacchio. Il neutro sofisticato perfetto per i pigri pomeriggi a corte. Lipsafe e Vegan.


ombretto minerale Sang Bleu
Duochrome con base violacea ed aristocratici riflessi color blu Francia acceso. Finish ricco e vellutato. Vegan.


ombretto minerale Versailles
Oro brillante e luminoso con sottotono ambrato. Ispirato alla magnifica residenza di sua maestà Marie Antoinette, arricchisce lo sguardo di luce calda. Lipsafe e Vegan.


ombretto minerale Collier
Un gioiello di luce fredda. Argento tridimensionale in base grigio chiaro, impreziosito da una lieve satinatura blu e mille glitter minerali color diamante. Lipsafe e Vegan.


biomatita occhi Corona/Silver
Argento liquido e brillante, per guardare il mondo dall'alto in basso. Lusinghe di luce, diamanti e stelle. Vegan.
biomatita occhi Zaffiro/Indigo
Blu zaffiro satinato, intenso, vibrante e sfumabilissimo. Colore di pietra preziosa e finish di velluto. Vegan.


blush minerale Noblesse
Rosa mattone con satinatura lilla. Il colore della vanità, della capricciosa sfrontatezza aristocratica. Da declinare su guance e labbra. Lipsafe e Vegan.


blush minerale Boudoir
Rosa pesca chiaro con delicata satinatura color malva. Il dolce fascino della sensualità nascosta. Vegan.

...Cosa ne pensate? A me attirano molto le matite e i blush :)
XOXO
Silvia